•Serie C

Rimonta impossibile…. ma vera!

Partita vietata ai deboli di cuore quella andata in scena al Pala Gialdo di Chieri dove i padroni di casa sognano per più di 30 minuti una grande vittoria ma alla fine è la truppa di Danna a festeggiare i due punti. Riavvolgiamo il nastro e possiamo dire che fin dalla palla a due si capisce che sarà una partita difficile sia per l’ambiente caldissimo sia per la mira dei rossoblu non proprio quella delle serate migliori. Nell’altro attacco invece funziona tutto a meraviglia con i Chieresi indemoniati autori di triple pazzesche e solidi sotto ai tabelloni insomma sembra la loro partita perfetta con il tabellone che segna il doppiaggio in più di occasione (24-12, 36-18) fino a toccare il 51-29 ad inizio ripresa che sembra condannarci alla seconda sconfitta stagionale. E invece dal baratro inizia un’incredibile risalita il cui inizio coincide con la prima tripla di Sartore, e prima di squadra, da lì in poi è un crescendo senza mai staccare il piede dall’acceleratore con i padroni di casa tramortiti incapaci di penetrare una difesa tornata quella di sempre. L’ultimo canestro lo segna Vercellino dall’angolo che fa esplodere panchina e tifosi presenti per la più incredibile delle vittorie e a nulla vale l’ultimo disperato tentativo dei leopardi. BEA CHIERI – BIELLA NEXT 70-73 (24-12, 16-14, 16-22, 14-25) Bea Chieri: Ruà 11, Stella 2, Agbogan 23, Corrado 6, De Mita, Quagliotto 3, Stiffi , Drame 11, Origlia, Viggiano, Moris Paniagua, D’Arrigo 14 Biella Next: Leonardi, Aimone 12, Di Micco, Squizzato 8, Barbera, Moscatelli, Alberto 16, Cena 3, Vercellino 8, Bamba 4, Lomele 4, Sartore 18.

Partita vietata ai deboli di cuore quella andata in scena al Pala Gialdo di Chieri dove i padroni di casa sognano per più di 30 minuti una grande vittoria ma alla fine è la truppa di Danna a festeggiare i due punti. Riavvolgiamo il nastro e possiamo dire che fin dalla palla a due si capisce che sarà una partita difficile sia per l'ambiente caldissimo sia per la mira dei rossoblu non proprio quella delle serate migliori. Nell'altro attacco invece funziona tutto a meraviglia con i Chieresi indemoniati autori di triple pazzesche e solidi sotto ai tabelloni insomma sembra la loro partita perfetta con il tabellone che segna il doppiaggio in più di occasione (24-12, 36-18) fino a toccare il 51-29 ad inizio ripresa che sembra condannarci alla seconda sconfitta stagionale. E invece dal baratro inizia un'incredibile risalita il cui inizio coincide con la prima tripla di Sartore, e prima di squadra, da lì in poi è un crescendo senza mai staccare il piede dall'acceleratore con i padroni di casa tramortiti incapaci di penetrare una difesa tornata quella di sempre. L'ultimo canestro lo segna Vercellino dall'angolo che fa esplodere panchina e tifosi presenti per la più incredibile delle vittorie e a nulla vale l'ultimo disperato tentativo dei leopardi.

BEA CHIERI - BIELLA NEXT 70-73 (24-12, 16-14, 16-22, 14-25)

Bea Chieri: Ruà 11, Stella 2, Agbogan 23, Corrado 6, De Mita, Quagliotto 3, Stiffi , Drame 11, Origlia, Viggiano, Moris Paniagua, D'Arrigo 14

Biella Next: Leonardi, Aimone 12, Di Micco, Squizzato 8, Barbera, Moscatelli, Alberto 16, Cena 3, Vercellino 8, Bamba 4, Lomele 4, Sartore 18